Inno all’Italia

Inno all’Italia di Oretta Dalle Ore 1994

Strisce e libri in Internet

Potrete accedere alle strisce e ai libri in formato PDF andando a: libri e strisce in ordine alfabetico.
Siate pazienti quando vedete i libri, ci vuole un po’ di tempo per caricarli.

 Da Poesie per Giovanni sono tratte quasi tutte le strisce.
Leggi il saggio critico che Maria Bocchino ha dedicato alle Poesie per Giovanni

Leggi la Traduzione in Persiano-Farsi delle Posie per Giovanni

Strade perdute. Viaggio sentimentale sulle vie che hanno fatto la storia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Strade perdute. Viaggio sentimentale sulle vie che hanno fatto la storia di Alessandro Vanoli. Storie di mondi lontani nel tempo e nello spazio, di pellegrinaggi a piedi e di navigazioni eroiche rivelano che per conoscere le nostre radici europee dobbiamo spingerci verso luoghi remotissimi. Per scoprire chi siamo dobbiamo metterci in viaggio. In questo secolo dove tutto si è fatto sempre più vicino e immediato, crediamo che il centro del mondo sia quello che vediamo intorno a noi, a portata di smartphone. L’unica dimensione in cui viviamo davvero, quella che conta, è il nostro presente. E così la storia ha cominciato a parlarci sempre meno. Queste strade perdute sono segnate dai passi di personaggi noti e ignoti, ciascuno capace di farsi portatore di una pietra miliare nella mappa mondiale delle nostre radici europee. Compongono la rete dei percorsi delle lingue e delle culture che si sono mescolate nei secoli. Così, di ritorno da queste avventure, scopriamo che la storia del Vecchio continente si sviluppa lungo assi che sconfinano lontanissimo nel tempo e nello spazio. E facciamo esperienza delle nostre radici, che sono antiche, profonde e soprattutto estremamente larghe.

Il viaggio nel sapere e prospettare
nell’esistere antico vecchio e nuovo
nel conoscere credere ignorare
nel volere cercare rifiutare.

Il sentimento della storia è un oltre
smanioso sbigottito rincuorante
inverso controverso rimestato
perduto ritrovato obliterato.

La radice del vivere cammina
nell’oltre da capire e propagare
leggendo controllando blaterando
con calma con pazienza e buonumore.
12 agosto 2019

Io non tacerò. La lunga battaglia per la giustizia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io non tacerò. La lunga battaglia per la giustizia di Antonino Caponnetto. Era un galantuomo, Antonino Caponnetto. Fatto all’apparenza di carta velina, eppure sempre in prima linea nella lotta alla mafia. Nei suoi ultimi, intensi dieci anni, dall’uccisione dei suoi “figli, fratelli, amici”, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, fino al 2002, il giudice Caponnetto ha smentito l’idea secondo cui vi sia un’età per andare in pensione dall’impegno civile. E ha attraversato il nostro Paese in maniera capillare e ragionata. In mille scuole e in cento piazze ha insegnato la Costituzione italiana, l’etica della responsabilità, ha parlato di educazione alla legalità, di solidarietà, di pace, di diritti, ha raccontato un’idea di informazione libera e di giustizia possibile. I discorsi, le lezioni, gli scritti e le interviste sono ora qui raccolti e da essi traspare un pensiero rigoroso, colto, impermeabile a qualsiasi compromesso o comoda prudenza. In questo libro sta l’eredità di un grande testimone civile e di un instancabile custode di memoria. Una metafora crudele della fatica della memoria e dell’importanza di recuperarne ogni frammento.

Il mistero del nascere e morire
del centro della terra che è infuocata
dell’oltre che continua a navigare
del meridione il settentrione il centro.

Con la stazione eretta col linguaggio
le scuole la scrittura gli spettacoli
la vita meraviglia si dirama
con voglie e contro-voglie inabissali.

Io mangio leggo cerco dormo e scrivo
con sei vocabolari mi arrabatto
l’andirivieni del pensare e fare
è un oltre che continuo a praticare.
11 agosto 2019

Altissima povertà. Regole monastiche e forme di vita. Homo sacer

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altissima povertà. Regole monastiche e forme di vita. Homo sacer di Giorgio Agamben. Che cos’è una regola, se essa sembra confondersi senza residui con la vita? E che cos’è una vita umana, se in ogni suo gesto, in ogni sua parola, in ogni suo silenzio non può più essere distinta dalla regola? È a queste domande che il nuovo libro di Agamben cerca di dare una risposta attraverso un’appassionata rilettura di quel fenomeno affascinante e sterminato che è il monachesimo occidentale da Pacomio a San Francesco. Se il libro ricostruisce nei particolari la vita dei monaci nella loro ossessiva attenzione alla scansione temporale e alla regola, alle tecniche ascetiche e alla liturgia, la tesi di Agamben è, però, che la vera novità del monachesimo non sta nella confusione fra la vita e la norma, ma nella scoperta di una nuova dimensione, in cui forse per la prima volta la “vita” come tale si afferma nella sua autonomia e la rivendicazione dell'”altissima povertà” e dell'”uso” lancia al diritto una sfida con cui il nostro tempo deve ancora fare i conti. “Come pensare una forma-di-vita, cioè una vita umana del tutto sottratta alla presa del diritto e un uso dei corpi e del mondo che non si sostanzi mai in un’appropriazione? Come pensare la vita come ciò di cui non si dà mai proprietà, ma soltanto un uso comune?”

Regolare la vita è necessario
nell’oltre che continua a variegare
la forma del campare riassestando
nel meglio del possibile con calma.

La povertà innalzata si squaderna
vegetando l’inverso dispiegato
rinunciare al diritto miserando
converte l’intrigare nel ben fare.

Il Frate Sole cantico innalzato
da Francesco in Assisi nel duecento
ha stravolto i doveri impegolando
diritto religione pensamenti.
9 agosto 2019


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Twitter – orettapoesia

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 150 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.