Inno all’Italia

Inno all’Italia di Oretta Dalle Ore 1994

Strisce e libri in Internet

Potrete accedere alle strisce e ai libri in formato PDF andando a: libri e strisce in ordine alfabetico.
Siate pazienti quando vedete i libri, ci vuole un po’ di tempo per caricarli.

 Da Poesie per Giovanni sono tratte quasi tutte le strisce.
Leggi il saggio critico che Maria Bocchino ha dedicato alle Poesie per Giovanni

Leggi la Traduzione in Persiano-Farsi delle Posie per Giovanni

Biodivercity. Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Biodivercity. Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo di Elena Granata. La città contemporanea è un luogo della sintesi imperfetta tra opposti: l’alto e il basso, il singolare e il molteplice, il poco e il troppo, il mescolato e il distinto. È il luogo in cui si moltiplicano esperienze di partecipazione dal basso, di condivisione di tempi e di beni. In cui si radicalizzano comportamenti individuali, chiusure e atteggiamenti difensivi verso lo straniero e il diverso, alla ricerca di comunità tra simili, rassicuranti e protette. Sono il luogo più sensato dove andare se si vuol capire come gira il mondo; qui le tensioni e le trasformazioni sono più evidenti e accelerati. E sono le prime responsabili dei cambiamenti climatici, da cui dipendono molti dei comportamenti più distruttivi per il pianeta; d’altro canto, sono proprio le città a essere oggi il laboratorio possibile di ogni cambiamento ecologico. Per questo ragionare su di loro è non solo utile, ma ormai indispensabile. Attraverso una galleria di ritratti inediti di città e di personaggi che ne hanno tracciato il destino, quest’opera racconta di esperimenti, di follia creativa e di opposizione ostinata ai modelli assodati, così come racconta di occasioni in cui il banale buonsenso scardina regolamenti asettici per preservare preziosi contesti locali. Esperienze singole e disparate, ma capaci di inaspettate ricadute planetarie.

La ricerca del meglio insieme agli altri
diversifica l’oltre e lo conguaglia
imparare e insegnare è necessario
per vivere nel mondo che si cambia.

La scelta diversifica e conguaglia
l’inoltro pervertendo e incentivando
la vita che continua ammanierata
pianificando inverso e controverso.

Si scrive per lettori discrepanti
si legge con analisi converse
le premesse le voglie le dottrine
ravvivano animando e convogliando.
26 maggio 2010

Sette ragioni per amare la filosofia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sette ragioni per amare la filosofia di Giuseppe Cambiano. Ostica? Astratta? Astrusa, la filosofia? Non quando la si ama. Fra le molte ragioni per amare la filosofia l’autore ne propone qui sette, che, pur riconducibili ad aspetti tipici del filosofare, si possono applicare anche nella vita quotidiana. Eccole: 1) fare domande, come e quali; 2) usare parole per rispondere a queste domande; 3) addurre ragioni per giustificare le risposte; 4) apprezzare il dissenso, purché accompagnato da argomentazioni; 5) intrecciare rapporti con altre concezioni del mondo e con il sapere scientifico; 6) capire altre epoche, per fare tesoro dell’esperienza del passato; 7) aprirsi ad altri mondi, perché il pensiero non è prerogativa esclusiva dell’Occidente, tanto meno dei soli filosofi, ma trova espressione altrettanto complessa in altre realtà geografiche (come India, Cina e Giappone).

La lettura è un inghippo che perseguo
per passare il mio tempo vecchia e stanca
leggere un libro al giorno è obbligazione
che mi sono inventata e che continuo.

Con scrittura poetica avallante
filosofeggio un vivere pedestre
senza fini principi avvenimenti
da vantare negare precisare.

Con sei vocabolari scribacchiando
tiro avanti l’impegno disimpegno
perché sì, perché no, perché magari
preciso variegando il mio campare.
26 maggio 2019

Il nuovo illuminismo radicale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nuovo illuminismo radicale di Marina Garcés. Autoritarismo, fanatismo, catastrofismo, terrorismo. Questi sono solo alcuni dei volti di un’imponente reazione anti-illuminismo che caratterizza, e spesso domina, il racconto del nostro presente. Di fronte all’attuale crisi di civiltà, la risposta sembra contemplare soltanto due vie d’uscita: condanna o salvezza. Ma ciò che si nasconde dietro questa divisione manichea è in realtà una resa: la nostra rinuncia alla libertà, vale a dire a migliorare insieme le nostre condizioni di vita. Perché crediamo in questi racconti apocalittici? Quali paure e quale opportunismo li alimentano? In questo agile pamphlet, la filosofa Marina Garcés teorizza un nuovo illuminismo radicale, un atteggiamento che sia in grado di contrastare le facili credulità del nostro tempo e di opporsi alle conseguenti forme di oppressione.

La nascita e la morte arrabattate
designano l’esistere che alligna
radicando affermando imperversando
mitigando smussando radicando.

Il rifare moltissimo in pochissimo
imperversa la vita e la migliora
disdicendo l’inoltro nell’inoltre
con gli altri con le altre con sé stessi.

Con tantissimi anni minimando
gli eventi controvento disastranti
nel silenzio notturno chiusa in casa
non cercando frastuono mi frastorno.
25 maggio 2019


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Twitter – orettapoesia

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 140 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.