Archivio per settembre 2018

Andare per regge e residenze.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andare per regge e residenze di Andrea Merlotti. Incontriamo, nella storia d’Italia, una lunga serie di sovrani di ogni genere – papi, re, duchi – grazie ai quali la penisola è stata costellata di regge e residenze prestigiose. Grandi architetti come Juvarra, Vanvitelli e Piermarini, affiancati da letterati e da artisti, hanno contribuito a trasporre sul piano della progettazione, dell’estetica, della decorazione le esigenze politiche e di autocelebrazione dei loro committenti. Sfilano così i Palazzi Vaticani e il Quirinale, ì Palazzi Reali di Torino, Genova, Milano, Firenze, Napoli e Venezia, le regge di Caserta, Colorno e Venaria, la villa reale di Monza. E insieme a questi sontuosi edifici incontriamo anche gli uomini che li vollero e che li fecero realizzare come teatro del proprio potere. Il viaggio non s’arresta con la caduta della monarchia, ma giunge al nostro presente: molte di tali regge e residenze, infatti, continuano a parlarci delle nostre identità.

LA STORIA CHE CONTINUA
La storia che continua si scombina
riprendendo memorie trapassate
votare o non votare è un mio problema
nell’Europa che esiste e si dimena.

Per la lingua italiana mi arrabatto
con sei vocabolari che consulto
la lettura di libri passatempo
continuando vecchissima aiutata.

Le regge e residenze meraviglia
passate d’eleganza in disamore
disguido boicottando dire e fare
svisando voglie amori discrepanze.
24 settembre 2018

Un atomo di verità: Aldo Moro e la fine della politica in Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un atomo di verità: Aldo Moro e la fine della politica in Italia di Marco Damilano. “Via Fani è stato il luogo del nostro destino. La Dallas italiana, le nostre Twin Towers. Nel 1978, l’anno di mezzo tra il ’68 e l’89. Tra il bianco e nero e il colore. Lo spartiacque tra diverse generazioni che cresceranno tra il prima e il dopo: il tutto della politica gli ideali e il sangue e il suo nulla. Il sequestro di Aldo Moro ha segnato la fine della Repubblica dei partiti. Marco Damilano torna su quell’istante, le nove del mattino del 16 marzo 1978, in cui il presidente della Dc fu rapito e gli uomini della sua scorta massacrati. Fu l’inizio di un dramma nazionale e di una lunga rimozione. Un viaggio nella memoria personale e collettiva, nei luoghi, nelle correlazioni con altri protagonisti di quegli anni come Sciascia e Pasolini. Le carte personali di Moro rimaste finora inedite, le foto, i ritagli, gli scambi epistolari con politici, intellettuali, giornalisti, persone comuni. La ricostruzione della sua strategia e della sua umanità, strappata all’immagine di prigioniero delle Brigate rosse e restituita al ruolo politico di chi aveva capito meglio di tutti l’Italia, “il paese dalla passionalità intensa e dalle strutture fragili”, e la debolezza del potere. Dopo l’assassinio di Moro, il 9 maggio, al termine di 55 giorni di tragedia, sono arrivate la morte di Berlinguer, la dissoluzione della Dc, Tangentopoli e la latitanza di Craxi in Tunisia. Fino all’ultima stagione, con la politica che da orizzonte di senso per milioni di italiani si è fatta narcisismo e nichilismo, cedendo alla paura e alla rabbia. Per questo la voce di Moro parla ancora, come aveva previsto lui stesso: “Io ci sarò come un punto irriducibile di contestazione e alternativa”.

VOTARE O NON VOTARE
La vita che va avanti mi acciambella
nell’oltre che prosegue congegnato
il passato trascorso disamando
l’andazzo vituperio disdegnando.

La politica stramba orripilando
senza trovare un oltre da blandire
la verità varando all’incontrario
svicolando le nubi senza stelle.

Votare o non votare è una chimera
che dispera all’inverso amareggiando
la politica è un oltre carcerario
che occorre liberare contestando.
20 settembre 2018

Il Corano. Messaggio d’amore messaggio di odio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Corano: Messaggio d’amore, messaggio di odio. di Hamed Abdel-Samad. Oggi il mondo islamico sembra attraversato da una doppia tendenza: da un lato, nelle sue manifestazioni più estremistiche, è minacciato dalla patologia dell’islamismo e vive in costante opposizione con il nemico esterno per antonomasia, l’Occidente; dall’altro lato è lacerato da un confronto tutto interno sul diverso modo di interpretare gli insegnamenti del Profeta, come dimostrano le tante guerre intestine o la secolare divisione tra sciiti e sunniti. In questo libro appassionato e provocatorio, Hamed Abdel-Samad, storico di origini egiziane e figlio di un imam, afferma che questi opposti conflitti sono riconducibili a un’unica radice comune: il Corano. Qui risiedono infatti contemporaneamente messaggi di tolleranza e compassione, ma anche di estrema violenza, ed è a partire da questa contraddizione che Abdel-Samad commenta le sure più importanti e sottolinea le ragioni delle loro diverse ricezioni, auspicando una lettura del libro sacro dei musulmani simile a quella invalsa per la Bibbia, che in Occidente non è più considerata ormai immutabile parola di Dio ma opera umana permeata dello spirito dei tempi. In questa proposta risiede per l’autore l’unico modo possibile per dare sostanza al messaggio di amore che nel Corano è contenuto, e infondere così coraggio a quanti in esso si riconoscono.

TIMORE DELLA MORTE
Timore della morte è religione
che eternizza plagiando e disperando
la vita che comincia intrallazzando
con fede con speranza e carità.

Bisogna usufruire vivacchiando
del possibile oltre che migliora
le voglie i desideri le cupezze
del fare del disfare raffinando.

Domani è un nuovo giorno che esorcizzo
cercando di avallare gli esercizi
che mi pratica Max di Filippina
migliorando il mio vivere campando.
21 settembre 2018


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 132 follower

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.