2 marzo 2020

La lettura scrittura il Parlamento
criterizza l’esistere del fare
nell’oltre che perverte e controverte
il passato e il presente nel futuro.

Bisogna con pazienza immaginare
il meglio del possibile cercando
di render compatibile nel dire
l’agire che si riesce a migliorare.

Ritorcere distorcere calmare
aspettare rincorrere seguire
ripetere smorzare rinnegare
non cercare trovare ripescare.

——

3 marzo 2020

Il mistero di nascere e morire
ingarbuglia il campare e lo scompiglia
sarà quel che sarà la vita va
bisogna l’oltre tutto investigare.

Il denaro che capita inatteso
cala cola rimedita confonde
disallunga crescendo impicciolito
l’inverso controverso che succede.

La contentezza del campare è un oltre
che disgiunge l’inoltre malandato
confluendo nel fare e nel disfare
lo scritto demoniaco specchiato.

——

09 marzo 2020
LA VITA VA Le intelligenze sagomate avulse
bisogna nella vita replicare
l’inoltro che continua e si arrovella
è bene riconoscere e smaltire.

Sarà quel che sarà la vita va
l’andare che continua è una risorsa
che riprende sfacendo sagomando
l’inverso controverso egualitario.

Somiglianza diversa che rintocca
l’uguale pervertito non mutato
il tempo che continua investigando
sull’oltre beneficio minacciato.

——-

10 marzo 2020

La nascita e la morte sulla terra
che gira intorno al sole ossigenata
vivifica mortifica comunica
l’inoltro che continua avanti indietro.

I doveri i piaceri le vicende
s’incontrano si scontrano variando
sapienze convergenti divergenti
allignanti dogmatiche perverse.

L’immensità dei limiti del fare
l’enorme piccolezza minimale
pervertono convergono divergono
continuare con calma senza osare.

——–

11 marzo 2020

Sabotare la vita dispiegando
le voglie contro-voglie malandate
l’andamento malefico migliora
riprendendo l’andare rifiutato.

La religione sulla vita incombe
tra le stelle infinite escogitando
l’infinito dell’oltre malandato
che continua ritorna tira avanti.

La corriera del correre Corriere
rincorre le rincorse vantaggiando
il fare contro-fare disfacendo
le crisi delle critiche crinite.

La carriera del correre corriere
rincorre le rincorse ricercando
giudizi mascherati da svelare
nel meglio del possibile virando.

——-


12 marzo 2020

Michele mi hai spiegato il giusto mezzo
o l’in medio stat virtus del latino
non è come pensavo la metà
ma è mettersi nel mezzo per comprendere
che se dice uno nero e l’altro bianco
parlandosi è possibile trovare
tutti i colori dell’arcobaleno
che il sole con la pioggia può rifrangere.
L’in medio non c’è più, ci sono i media
che qualunque colore fanno grigio
e la pioggia è diversa, il sole abbacina.

——-

14 marzo 2020

La destra sinistrata del campare
bisogna manierare con i canti
che occorre rintonare e precisare
con disegni colori vocalizzi.

La pratica dell’oltre necessario
si deve praticare valutando
con metodo riscontri disciplina
le ascese con le rampe e le discese.

Intonare stonare rintonare
è un oltre che bisogna sopportare
sarà come sarà la vita va.
La fine con l’inizio va varato.

——-

15 marzo 2020
La vita va Tra le stelle infinite intorno al sole
la terra si rigira notte e giorno
la vita che continua nasce e muore
imparando insegnando tralasciando.

Il tutto Pirandello che ho perduto
dismette l’oltre andare planetario
perché sì perché no perché però
bisogna è necessario rimestare.

Vagolare cantare rintonare
il poco molto troppo piccolino
è l’oltre che riprende a rimbalzare
sarà come sarà la vita va.

——-

18 marzo 2020

Sabotare la vita dispiegando
le voglie contro voglie malandate
l’andamento malefico migliora
riprendendo l’andare confutato.

La religione sulla vita incombe
la non fine del dopo valutando
tra le stelle infinite soli e terre
che vagano nell’oltre illimitato.

——-

19 marzo 2020

ACUTI CONSUNTIVI
Il tempo nello spazio si arrabatta
annaspando giostrando destreggiando
sull’oltre che continuo a praticare
con voglie contro voglie disamori.

Ponzare macchinare elucubrare
iniziare connettere ultimare
riprendere soggiungere finire
concludere inferire argomentare.

Il quantico dell’oltre raggelato
artificiosamente conclamato
promulga voglie modi finimenti
acuti conclusivi consuntivi.

——–

21 marzo 2020

Sognare dentro il buco serratura

Sognare dentro il buco serratura
che rinserra il futuro e lo nasconde
variegando i progetti e le intenzioni
per trovare ragioni voglie limiti
al viaggio della vita che continua
oltre i tempi e gli spazi stabiliti.
Non ci sono problemi. L’acqua scorre
e le foglie ammucchiate stanno insieme.
Parole poesie bambini feste
ripetono la vita e la continuano.
Non storcere temere rifiutare
tentare andare avanti reinventare.


——–

26 marzo 2020

La potenza di esistere è una solfa
che occorre riconoscere e capire
con calma con pazienza pian pianino
da edonista saccente defilato.

La sventura di vivere bambino
in un orfanatrofio refilato
decenne a Salesiani mal badanti
violenti trascuranti disastranti.

Il trascendere umano disamato
distoglie voglie storie memoriali
l’edonismo dell’oltre travagliando
nel bene con il male avanti indietro.

——-

 30 marzo 2020
IO VIVO INDIPENDENTE
Avere ospiti a pranzo legger libri
da un amico gentile procacciati
aggirando il soggiorno tappetato
tra un capitolo e l’altro senza scarpe.

Io vivo indipendente vecchia e sola
leggendo libri scelti procacciati
da un amico gentile sceglitore
con la casa curata e la cucina.

L’Umanesimo inquieto di Cacciari
mi rende disattenta fuorimano
sarà quel che sarà la vita va
siamo tutti diversi e tutti uguali.

——-

31 marzo 2020

La vita sulla terra intorno al sole
che segue le stagioni estate inverno
tra le stelle infinite luminose
bisogna con piacere valutare.

Il coraggio di vivere ogni giorno
affrontando con arte la gestione
impellente di vivere e mangiare
con voglia con piacere vaga sorte.

La lettura di libri procacciati
l’ingestione di cibo ammanicato
in cucina con garbo mica male
dalla pulisci casa che mi aiuta.

——–

3aprile 2020

LA FINESTRA DI LEOPARDI
La svolta digitale del campare
permuta le funzioni e le fazioni
i viaggi le frequenze le passioni
le voglie contro-voglie le funzioni.

Finestra di Leopardi a Recanati
è viaggio nelle case di scrittori
grandissimi italiani raccontati
inseguendone l’ombra per capire.

Pavese con Salgari e con Gozzano
Alfieri con Manzoni e con Carducci
D’Annunzio con Petrarca e Pirandello
Venezia con il Foscolo e Goldoni.

——–

6 aprile 2020

Semplificare il vivere è una solfa
che aiuta la coscienza del campare
rabbonendo gestendo calibrando
il passato e il futuro succedente.

Gli scrupoli conversi da gestire
esentano i valori da smorzare
la cattiva coscienza confortando
col bene che è possibile varare.

Non smorzare i riflessi ma placarli
con l’oltre controverso che funziona
girando rigirando permutando
l’inoltro che necessita varare.

——–

7 aprile 2020

La voce del padrone è una funzione
che occorre riconoscere e capire
la meraviglia del linguaggio usando
con arte psicoanalisi prontezza.

L’incarnazione della lingua esprime
un’etica fondante precisata
nel fare nel disfare praticare
progressi avvenimenti congiunture.

La leva del pensiero vocalizza
con etica coscienza relazioni
la politica oggetto di Dolar
oggetto lacaniano della causa.

——–

8 aprile 2020

Non essere né stramba né banale
è un modo di campare che ricerco
da quando mi ricordo in vario modo
con carenza di boria e di ambizione.

Andare contro gli altri o lusingarli
mi sforzo di non fare ma capirli
le voglie contro-voglie praticando
per dovere piacere accidentali.

Non varare le mode né negarle
accettando il diverso che succede
da tantissimi anni per dovere
di seguire con pace l’accadere.

——–

9 aprile 2020

La meraviglia dell’Italia è un oltre
che occorre riconoscere e cercare
nel meglio del passato trapassato
che esiste traboccante da varare.

La poesia si cambia e sfalda il tempo
coi giorni con le notti con il sole
che brilla risplendendo sul giardino
del centro di Milano dove vivo.

La politica assurda mi arrovella
insieme all’insipienza del votare
il peggio con il meglio disamato
continuo con pazienza a miagolare.

——–

10 aprile 2020

L’Europa che sta insieme è una passione
da propagare ai media disastrati
con religioni scienze con cultura
precipitanti dissestate offese.

Sto leggendo in un libro le questioni
dell’età nostro tempo di racconti
il difficile molto troppo poco
accadere continuo della storia.

Seguire la fortuna senza insistere
con disperanti lamentanti ingrati
coi difficili altri frutti e fiori
condivisi raccogliere cercando.

——–

11 aprile 2020

Il panorama di sapienza amore
della Francia sincronica narrata
in un piccolo libri di Badiou
con Pietro Bianchi curatore ho letto.

Il concetto d’esistenza è vita
che modernizza pensamenti stile
con cura con passione buon volere
inseparati diventati avulsi.

La ventura di Sartre Gattari e altri
nell’andare moderno banalizza
le voglie contro-voglie le passioni
il fare disfacente scombinante.

——–

15 aprile 2020

Col digitale e con la biorobotica
il fare col disfare e contro-fare
diventa meraviglia confusione
nel vivere diverso che collima.

Io credo nel progresso meraviglia
dell’oltre che continua diversando
il meglio con il peggio mica male
c’è il sole con il vento che collima.

Leonardo e Machiavelli la rivolta
del fare col disfare perseguendo
l’Italia han rivoltato mica male
nell’oltre che continua a capitare.

——–

16 aprile 2020

Col digitale e con la biorobotica
il fare col disfare e contro-fare
diventa meraviglia confusione
nel vivere diverso che collima.

Io credo nel progresso meraviglia
dell’oltre che continua diversando
il meglio con il peggio mica male
c’è il sole con il vento che collima.

Leonardo e Machiavelli la rivolta
del fare col disfare perseguendo
l’Italia han rivoltato mica male
nell’oltre che continua a capitare.

———

17 aprile 2020

Due teste del Tiranno raccontate
con metodi di conti libertari
discoprono le carte regolando
in modo matematico le storie.

I codici segreti le elezioni
con code di cavallo con oracoli
è un viaggio nella scienza dimostrante
le cose come stanno precisate.

Con le carte scoperte in matematica
si gioca per mostrare e dimostrare
il fare del campare che continua
con voglia contro-voglia mica male.

——–


21 aprile 2020

Semplificare il vivere è una solfa
che aiuta la coscienza del campare
rabbonendo gestendo calibrando
il passato e il futuro succedente.

Gli scrupoli conversi da gestire
esentano i valori da smorzare
la cattiva coscienza confortando
col bene che è possibile varare.

Non smorzare i riflessi ma placarli
con l’oltre controverso che funziona
girando rigirando permutando
l’inoltro che necessita varare

——-

22 aprile 2020

I limiti del fare e del disfare
bisogna riconoscere e variare
seguendo ricercando rifiutando
gli eventi avvenimenti succedenti.

Tra miliardi di stelle viva il sole
e la luna satellite che brilla
la meraviglia del campare amare
io cerco sulla terra piccolina.

La vita nel reale mi combina
andazzi sbertucciati sagomati
che godo con pazienza rivoltati
nell’oltre diversato mica male.

——-

23 aprile 2020

Con l’uso delle mani e la scrittura
la vita degli umani si esorcizza
nel dire fare avere compilare
l’inoltro del passato trapassato.

Il linguaggio le scuole le nazioni
le famiglie gli asili gli ospedali
l’inverso contro-verso pubblicizza
sulla terra che gira le nozioni.

Il dire antropologico cultura
ammaniera le voglie contro-voglie
disfacendo mutando rifacendo
placando sopportando l’oltre via.

——–

24 aprile 2020

La lettura scrittura passatempo
da moltissimi anni è un mio campare
che pratico ogni giorno mica male
con libri variamente procacciati.

La rete leggiucchiando saltabecco
da tantissimo tempo con sollazzo
la voglia contro-voglia rimestando
di testi disamati sbertucciati.

Un habitat mentale di sviluppo
è un testo culturale che s’innesta
con il NOW di Danilo Iervolino
integrante la rete pedissequa.

——–

26 aprile 2020

Il piacere di vivere è una solfa
che occorre riconoscere e varare
plasmando un avvenire migliorante
a possibili inoltri messi male.

L’economia misura materiale
dell’avere benessere campando
con voglie contro-voglie va virata
nell’oltre che continua impegolato.

Con la scelta politica felice
di questioni economiche dismesse
il fare contro-fare si acciambella
nel dire misurato avvalorato.

——-

27 aprile 2020

La lettura di libri è un mio campare
che pratico ogni giorno da moltissimo
con sistema preciso elucubrato
da eventi succeduti trapassati.

La destra e la sinistra confondevo
mal scendevo le scale ero stonata
evitavo sfuggivo disastravo
mi sono laureata in medicina.

La cura Tomatis m’ha rimpastata
rifiutata a Parigi, qui a Milano,
per moltissimi anni elucubrando
lo scrivere disegni fattispecie.

——–

28 aprile 2020

Semplificare il vivere è una solfa
che aiuta la coscienza del campare
rabbonendo gestendo calibrando
il passato e il futuro succedente.

Gli scrupoli conversi da gestire
esentano i valori da smorzare
la cattiva coscienza confortando
col bene che è possibile varare.

Non smorzare i riflessi ma placarli
con l’oltre controverso che funziona
girando rigirando permutando
l’inoltro che necessita varare.

———

28 aprile 2020

Con l’uso delle mani e col linguaggio
la vita degli umani si rinnova
cambiando ricambiando prospettando
di voglie e contro-voglie il dire e fare.

Rinascere significa cambiare
nel dire nel pensare praticare
il campo dell’esistere vitale
nell’oltre dimostrando ciò che pare..

Con le carte scoperte matematica
si gioca per mostrare senza boria
il fare del campare che continua
con voglie contro-voglie mica male.

——–

30 aprile 2020

La vita nella rete praticare
con arte digitale compitando
l’inverso controverso rimestato
nel meglio del possibile varando.

La rete permanente galvanizza
le tecniche sociali del campare
dismagando conflitti suscitati
dal nuovo con le dita praticato.

Rivolta digitale del campare
sovrasta con nozioni malandate
nel fare e nel disfare procedendo
nell’oltre impegolante mica male.

——–

3 maggio 2020

La vita che si cambia globalizza
le voglie contro-voglie le funzioni
i viaggi l’elettronica gli incontri
rendendo indifferenti tradizioni.

L’amore per il prossimo declina
per l’oltre subissante che perverte
rendendo compartecipi nostrani
dal fare inaspettato mica male.

Io vivo sola in casa da gran tempo
con libri procacciati passatempo
aiutata servita rallegrata
con pranzo cucinato mica male.

——–

4 maggio 2020

La vita religiosa è una risorsa
che serve a regolare segmentare
il passato futuro apprendimento
del fare che bisogna praticare.

L’ascolto le emozioni lo stupore
ribalta concretando il mal andare
nell’oltre che consola prospettando
risorse necessarie elaborate.

La lettura di libri è un mio campare
che pratico da anni sola in casa
aiutata servita benestante
con amici per pranzo colloquianti.

——–

5 maggio 2020

Tra le stelle infinite sulla terra
la vita religione ci scompiglia
la nascita e la morte avvenimenti
pedestri complessati precisando.

Il tempo trapassato raggirato
bisogna riconoscere e capire
lenendo con imprese validanti
l’inoltro faticoso che succede.

Il pochissimo oltre sopportare
occorre con pazienza mica male
smorzare limitare sagomare
avanti piano piano finché va.

———

8 maggio 2020

Sono contro i sonetti per le serque
che pongono questioni non le chiudono
la vita che va avanti m’interseca
col male che continuo a svirgolare.

Vedere poca gente e legger libri
col rifiuto di cinema e teatro
ogni giorno ricerco di plasmare
il meglio del possibile varato.

Stancamente variando il non capibile
lo rendo comprensibile e pedestre
l’esistere persistere velando
con voglie contro-voglie egualitarie.

——–

10 maggio 2020

Io dormo senza sogni niente male
non so come perché non concupisco
il bene il male l’oro pensamenti
in sogno ma vegliando notte e giorno.

Il sesso coi ricordi la salute
dipendono dal fare immaginare
con gli altri con le altre avanti indietro
facendo disfacendo ripetendo.

Il sonno le letture le scritture
travagliano memorie confutando
le voglie contro-voglie sorpassate
nell’oltre che continua a variegare.

——-

11 maggio 2020

Tra le stelle infinite sulla terra
che gira da pianeta intorno al sole
la vita nasce cresce vive muore
cambiando migliorando peggiorando.

Con i pesci le piante gli animali
con il cibo il respiro le emissioni
le voglie contro-voglie dire e fare
l’esistere nell’oltre va capito.

La lettura dell’anima per Darwin
evolve il mio campare apprendimento
i torti le magagne dire e fare
bisogna senza lagne praticare.

——–

12 maggio 2020

Per volare nel cielo poesia
occorrono due ali che sostengono
e gli occhi verso l’alto di chi guarda
cercando di capire e arrabattare.

Nel basso della terra tra gli sterpi
dell’usa e getta troppo che si vuole
non c’è spazio né tempo non c’è voglia
di cercare seguire e in alto andare.

——–

13 maggio 2020

Io dormo senza sogni mica male
da quando sono al mondo mi succede
ma parlo leggo scrivo arrabattando
le voglie contro-voglie le diatribe.

La vita filosofica lettura
mi impegna con piacere godimento
l’estetica dell’oltre a valutare
trattati di sofistica varando.

Tra le stelle infinite sulla terra
che gira intorno al sole da pianeta
vecchissima continuo a poetare
per il mondo futuro evoluzione.

———

15 maggio 2020

La varietà del dire e del pensare
impegna a meditare organizzando
gli andazzi disfacenti rifacenti
pian piano sveltamente valutando.

Il denaro che è cacca va esperito
evitando vergogne e malumori
il cibo necessario va ingoiato
con bevande sudori lavamenti.

La fortuna sfortuna avvenimenti
tacendo tralasciando ricordando
sarà come sarà la vita avanza
nell’oltre che finisce trapassando.

———

16 maggio 2020

Con la stazione eretta e col linguaggio
la vita degli umani si mitizza
inferno paradiso e purgatorio
divergono la morte pensamento.

Con sei vocabolari mi arrabatto
leggendo scribacchiando variegando
per fare sola in casa vecchia e stanca
umanitariamente mica male.

In serque endecasillabi prospetto
la lettura di libri procacciati
dall’amico Giovanni con piacere
il tempo che continua ben campando.

———

17 maggio 2020
BISOGNA CONDIVIDERE Bisogna condividere e parlare
incontrarsi confondersi sbagliare
evitare i nemici non sprezzarli
sforzarsi di capire di ascoltare
le variegate voci con i limiti
delle nostre due orecchie mani ed occhi.
Non pretendere troppo ed aiutare
la comprensione altrui che cerca e sceglie.
Le guerre le rovine il vero e il falso
cercare di discernere con calma
aggiornando i pensieri e le parole
sul tappeto di casa girellando.

———-

18 maggio 2020

Il mito religione fede amore
continua a blaterare il nostro andare
si nasce muore vive sulla terra
che gira intorno al sole tra le stelle.

Giuliano imperatore leggiucchiato
con l’arte dello scrivere narrato
è l’ultima mio fare occupazione
vecchissima con serque narrazione.

Il dire contraddetto camuffato
distoglie persuadendo l’oltre andare
implicando l’inoltro trasversale
l’inverso valutando di plasmare.

———-

19 maggio 2020

La meraviglia della rete è un oltre
che continua variando a migliorare
si esiste insieme agli altri con le altre
nel mentre tutto cambia e sembra uguale.

La cultura cinese è una questione
che occorre valutare e propagare
di qua di là domani presto bene
con passione coraggio buona fede.

La Cina dietro l’angolo racconta
a voglie contro-voglie avvenimenti
rifondati rifatti migliorati
nell’oltre che continua a capitare.

——–

20 maggio 2020

Le scelte nella vita multiformi
nel mondo che continua a variegare
bisogna con pazienza compitare
sarà quel che sarà la vita va.

Con gli altri e con le altre genti umane
con gli animali piante frutti carni
con gare compiacenze pentimenti
con rabbie dispiaceri disamori.

La vita animazione sentimenti
con l’alba col tramonto notte e giorno
è un oltre trapassato coniugato
domani è un altro giorno come l’ieri.

——–

21 maggio 2020

Tra le stelle infinite un solo Dio
mi sembra mal pensabile credenza
il tempo che riscontra l’in-contabile
moltiplica e divide sottraendo.

Buddismo e Cristianesimo misteri
rimbalza con la morte dire e fare
sapere non sapere propalare
discrimina e sobbalza propagando.

Il rischio apologetico vantato
minimizza l’andare praticato
nell’oltre inconoscibile converso
che occlude manifesta disinfesta.

——–

22 maggio 2020

Il passato è un terreno frutti e semi
con erbacce e gramigne mala sorte
da lasciare seccare vento e sole
senz’acqua di lamenti piagnistei.
I frutti nutrimento e i semi fiori
che possono di nuovo diventare
sono il tutto ed il molto da raccogliere
ritornando anni indietro col pensiero.

——-

23 maggio 2020

La vita delle donne, classe e scuole,
ha limiti problemi avvenimenti
variegati varianti umanitari
con voglie disvolenti contro e pro.

I modi degli umani padri e madri
dispiegano nell’oltre che continua
complessi bisbigliati sussurrati
con menti ugualitarie premurati.

Tra le stelle infinite sulla terra
che gira da pianeta intorno al sole
la vita meraviglia nasce e muore
variabile in-contabile ballista.

——–

27 maggio 2020

La vita quotidiana praticare
con calma con speranza vera gioia
bisogna stabilire valutando
la ricchezza del cuore passionale.

Praticare l’essenza del campare
fuggendo rituali disamati
nel profondo del cuore vera gioia
trovando consensuale mica male.

La vita delle donne classe e scuole
ha limiti problemi avvenimenti
variegati varianti umanitari
con voglie contro-voglie egualitarie.

——–

28 maggio 2020
La Divina Commedia romantizza
La terra sta nel centro con il sole
che l’aggira ruotando con le stelle
la Divina Commedia romantizza
la vita sulla terra all’incontrario.

Per anni con passione del gran Dante
un canto al giorno mia lettura fu
per caso l’inversione sole terra
leggiucchiando ho trovato poco fa.

La notizia al Corriere della Sera
del sole che raggira con le stelle
a parere di Dante la gran terra
ho deciso che è giusto raccontare.

———

30 maggio 2020

L’astuzia del sonetto

L’astuzia del sonetto meraviglia
non ho mai ricercato poetando
il fare contro-fare calcolare
rifugge dal mio dire dare osare.

I limiti dell’oltre immaginato
assestano l’andare ritornando
cercarli ricercarli praticarli
è un dare subissante che ho evitato.

L’inoltro confusione parapiglia
ho sempre rimestato nel campare
contenta malcontenta prima e poi
del fare subissare ripigliare.

——-


31 maggio 2020

Le due guerre mondiali fine Europa
meraviglia civile del campare
nel mondo succedente hanno virato
con Nietzsche Croce ed altri mica male.

Il nazismo fascismo emancipato
con un colpo di coda il comunismo
varato ha debellato imbarbarendo
l’Europa vecchia stanca malandata.

Gerusalemme Atene Gesù Cristo
la vita da filosofi investendo
platonismo laicismo inveterato
producono marcando obliterando.

——–

3 giugno 2020

Le due guerre mondiali fine Europa
meraviglia civile del campare
nel mondo succedente hanno virato
con Nietzsche Croce ed altri mica male.

Il nazismo fascismo emancipato
con un colpo di coda il comunismo
varato ha debellato imbarbarendo
l’Europa vecchia stanca malandata.

Gerusalemme Atene Gesù Cristo
la vita da filosofi investendo
platonismo laicismo inveterato
producono marcando obliterando.

———

4 giugno 2020

Una vita tranquilla al quarto piano
con la vista del Duomo e di castagni
nel centro di Milano mi sollazzo
leggendo ripensando variegando.

D’Antona malandato scrive un oltre
ch’io godo con piacere non lussuoso
mal-viventi efferati non incontro
la vita televista non guardando.

Gli orrori del campare non veduti
distolgono pensieri disamati
il bene con il male si arrovella
nel fare nel disfare bene e male.

——

5 giugno 2020

La vita è gravidanza complemento
con un padre e una madre sottoinsieme
ritrovarsi nell’oltre sorpassato
semplifica confonde discolora.

La scuola del campare meraviglia
semplifica l’inoltro parapiglia
ricettando cibarie naturali
con spirito energetico da fare.

I giorni le stagioni avanti indietro
con ricette gustose vidimate
le voglie contro-voglie le stagioni
migliorano diffondono rifanno.

———

7 giugno 2020

La vita è gravidanza complemento
con un padre e una madre sottoinsieme
ritrovarsi nell’oltre sorpassato
semplifica confonde discolora.

La scuola del campare meraviglia
semplifica l’inoltro parapiglia
ricettando cibarie naturali
con spirito energetico da fare.

I giorni le stagioni avanti indietro
con ricette gustose vidimate
le voglie contro-voglie le stagioni
migliorano diffondono rifanno.

———-

10 giugno 2020

Stilare libri ignoti e poetarli
è il presente mio modo di campare
con l’aiuto di amico procacciante
bravissimo solerte divertito.

Con serque endecasillabi riscontro
da moltissimi anni il mio pensare
ogni giorno per obbligo inventato
non ricordo perché per come quando.

La scritta di una serqua obbligatoria
tutti i giorni su libro leggiucchiato
per conservare un sito ho inventariato
vecchissima e mi piace continuare.

———

16 giugno 2020

Non serve parlar male protestare
nel rovesciato mondo che ci assilla
elencare le colpe le vergogne
la fine della storia delle storie.
Trovare altre misure modi amici
lasciandosi portare dalle voci
parole intermittenti umori suoni
con attenzione fantasia coraggio.
Cercare di accettate tutto e tutti
e chi rifiuta e scappa lasciar perdere.

———

18 giugno 2020

Leggere un libro al giorno e poetarlo
è un presente mio modo di campare
capitato per sito claudicante
che minacciava chiusa da evitare.

Un anno di esercizi spiritati
per lo stress degli esami per l’amore
storicizza le voglie contro-voglie
del fare che bisogna praticare.

Camminare all’indietro per capire
stoicismo saggezza prospettive
dell’avere sapere apprendimento
benefici felici esagitati.

———

20 giugno 2020

Le cose che s’aggiustano accettare
trovando il lato buono del malfatto.
Il cambio delle idee non è vergogna
nel gioco degli incontri scontri amici
che allargano il respiro all’aria e al sole
aumentando i compagni di partita.
Chi rifiuta insistendo senza fiato
di fuggire dal nulla precipizio
di una sedia raggiunta con fatica
accetta di lasciare e superare.
La vita è un uragano per chi ignora
la prigionia dell’oltre morte e caos.

——–

26 giugno 2020

Da moltissimi anni il mio campare
esercito ogni giorno scribacchiando
di un libro leggiucchiato procacciato
sola in casa vecchissima accudita.

——–

30 giugno 2020
Non sopporto più il cinema e il teatro
e la televisione mai non guardo
la lettura di libri passatempo
continuo a praticare con piacere.

Il libro predispone interazione
sull’oltre suscitato da varare
concettualizzando l’attenzione
memoria d’antefatto propalato.

Il mondo smemorato che non parla
memorizza gli enigmi conviventi
concentrando silenzio solitudine
in modo ragionevole avvalenti.

———

5 luglio 2020

La questione di nascere è una solfa
che attecchisce l’innesto e lo persegue
la vicenda di vivere e morire
prospettando capendo collegando.

I bisogni del fare e del disfare
radicando spiantando sistemando
con le altre e con gli altri avanti indietro
nell’oltre che continua dismettendo.

La lettura di libri è il mio viaggiare
con soggiorni nell’oltre trapassato
con inizi e ritorni memoranti
pensati ripensati meditati.

———

6 luglio 2020

La questione di nascere è una solfa
che attecchisce l’innesto e lo persegue
la vicenda di vivere e morire
prospettando capendo collegando.

I bisogni del fare e del disfare
radicando spiantando sistemando
con le altre e con gli altri avanti indietro
nell’oltre che continua dismettendo.

La lettura di libri è il mio viaggiare
con soggiorni nell’oltre trapassato
con inizi e ritorni memoranti
pensati ripensati meditati.

———


11 luglio 2020

La nevrosi e psicosi frustrazione
disincaglia incagliando le funzioni
nell’oltre che continua a variegare
sfacendo rifacendo travolgendo.

Melanconia piacere disamore
rimuove rinegando rapportando
le voglie contro-voglie spasimate
vessate tralasciate ripigliate.

La psicosi dell’oltre s’ingarbuglia
rinegando variando tralasciando
l’interno con l’esterno promulgando
la vita che continua valutando.

———

12 luglio 2020

La nevrosi e psicosi frustrazione
disincaglia incagliando le funzioni
nell’oltre che continua a variegare
sfacendo rifacendo travolgendo.

Melanconia piacere disamore
rimuove rinegando rapportando
le voglie contro-voglie spasimate
vessate tralasciate ripigliate.

La psicosi dell’oltre s’ingarbuglia
rinegando variando tralasciando
l’interno con l’esterno promulgando
la vita che continua valutando.

———

21 luglio 2020

Una serqua narrante spiegazione
predispone l’inoltro che continua
con voglie stratosferiche converse
il futuro che avviene subentrando.

La critica ragione digitale
trasformando la tecnica rivolta
l’andare dire fare ritornare
nell’oltre pedissequo riformato.

Cambiare ricambiare trasformare
conservando riattato rivoltato
l’inoltro pedissequo subentrato
subendo sostenendo reagendo.

———

22 luglio 2020

Non sopporto più il cinema e il teatro
e la televisione mai non guardo
la lettura di libri passatempo
continuo a praticare con piacere.

Il mondo smemorato che non parla
memorizza gli enigmi conviventi
concentrando silenzio e solitudine
ragione volturante valorando.

Il libro predispone interazione
memoria d’antefatto propalando
concettualizzando l’attenzione
sull’oltre suscitato da varare.

———

28 luglio 2020

Con l’uso delle mani e col linguaggio
la vita degli umani si conforma
adeguando adattando sagomando
l’inoltro proseguente avanti indietro.

L’affetto trapassato che continua
perlustra ricordando variegando
gli eventi subissanti trasformati
nell’oltre sorpassato crivellato.

Parafrasando parodiando l’oltre
ci si trova all’indietro regredendo
con aderenze connessioni unioni
giunture attaccamenti disfunzioni.

———-

30 luglio 2020
DARE AIUTO E CORAGGIO
Nata da matrimonio messo insieme
per aiutar mia madre che soffriva
sono venuta al mondo disastrata
incapace malmessa scombinata.

Con cattiva salute e vaghi studi
diventai schizofrenica a vent’anni
curata vezzeggiata acclimatata
guarii con psicoanalisi e destreggio.

Dare aiuto e coraggio ai destri mali
e ai mancini diversi problematici
io cerco propagando nel possibile
la fortuna salute conquistabile.

———

31 luglio 2020

Con l’uso delle mani e col linguaggio
la vita degli umani si conforma
adeguando adattando sagomando
l’inoltro proseguente avanti indietro.

L’affetto trapassato che continua
perlustra ricordando variegando
gli eventi subissanti trasformati
nell’oltre sorpassato crivellato.

Parafrasando parodiando l’oltre
ci si trova all’indietro regredendo
con aderenze connessioni unioni
giunture attaccamenti disfunzioni.

——-

7 agosto 2020

LA VITA VA

Le serque per Giovanni -trova- libri
da moltissimi anni metto insieme
raccontando ogni giorno accadimenti
narrati pedissequi leggiucchiati.

Con la stazione eretta e col linguaggio
il passato e presente del futuro
mi sforzo di conoscere e smaltire
con calma con pazienza e buon umore.

Il denaro che è sterco ricordando
stitichezza e diarrea considerando
mangiare digerire evacuare
i resti indigeribili smaltendo.

———

11 agosto 2020

Fiducia nella vita è gentilezza
che occorre praticare e migliorare
con gli altri con le altre con il caso
che capita variando e compitando.

Il potere di esistere dovere
impone di persistere campando
con voglie disvoleri contro-voglie
passioni meraviglie soluzioni.

Con l’oro delle regole impiegate
la vita si arricchisce migliorando
i tempi le passioni le funzioni
l’andare il continuare ritornare.

——–

11 agosto 2020

Le serque endecasillabi ritmate
ogni giorno su testo procacciato
allietano il mio fare scribacchiando
con impegno moderno mica male.

——–

16 agosto 2020
Stilare libri ignoti Stilare libri ignoti e poetarli
è il presente mio modo di campare
con l’aiuto di amico procacciante
bravissimo solerte divertito.

Con serque endecasillabi riscontro
da moltissimi anni il mio campare
ogni giorno per obbligo captato
non ricordo perché per come quando.

La scritta di una serqua obbligatoria
tutti i giorni su libro leggiucchiato
per conservare un sito ho inventariato
vecchissima e mi piace continuare.

——–

22 agosto 2020

Fiducia nella vita è gentilezza
che occorre praticare e migliorare
con gli altri con le altre con il caso
che capita variando e compitando.

Il potere di esistere dovere
impone di persistere campando
con voglie disvoleri contro-voglie
passioni meraviglie soluzioni.

Con l’oro delle regole impiegate
la vita si arricchisce migliorando
i tempi le passioni le funzioni
l’andare il continuare ritornare.

———-

22 agosto 2020
Bisogna condividere e parlare
incontrarsi confondersi sbagliare
evitare i nemici non sprezzarli
sforzarsi di capire di ascoltare
le variegate voci con i limiti
delle nostre due orecchie mani ed occhi.

Non pretendere troppo ed aiutare
la comprensione altrui che cerca e sceglie.

Le guerre le rovine il vero e il falso
cercare di discernere con calma
aggiornando i pensieri e le parole.

——–

28 agosto 2020

Con due mani due piedi e i cinque sensi
la vita degli umani si esorcizza
conversando variando ricercando
nell’oltre che continua a professare.

L’ecologia del vivere è una solfa
pappardella sproloquio disinganno
abbagliante stregante abbacinante
illudente gabbante infinocchiante.

Fare del proprio meglio continuando
con l’aiuto dei libri e degli amici
con calma con pazienza piano piano
svagando ritemprando rilasciando.

———

29 agosto 2020

La lettura di libri informazione
procacciati con cura ed attenzione
sul cambiare del mondo che ci inquina
in malissimo modo va smagato.

La lettura di libri informazione
procacciati con cura ed attenzione
sul cambiare del mondo che ci inquina
in malissimo modo va smussato.

———-

1° settembre 2020

Vivo sola gestita e amministrata
lavata con ginnastica e massaggi
ho la casa curata e la cucina
con ospiti per pranzo ogni mattina.

Essere pochi insieme è una risorsa
che aiuta a calibrare e confermare
nel meglio che si può quel che succede
nel mentre che si immagina e si inventa.

Avanti con pazienza e con coraggio
io cerco di procedere nel meglio
che riesco a inventariare con pazienza
cercando di recedere provando.

———-

2 settembre 2020

Fiducia nella vita è gentilezza
che occorre praticare e migliorare
con gli altri con le altre con il caso
che capita variando e compitando.

Il potere di esistere dovere
impone di persistere campando
con voglie disvoleri contro-voglie
passioni meraviglie soluzioni.

Con l’oro delle regole impiegate
la vita si arricchisce migliorando
i tempi le passioni le funzioni
l’andare il continuare ritornare.

———-

3 settembre 2020

La vita femminile concretizza
le voglie contro voglie le questioni
che incrociano nell’oltre paragone
gli oggetti itineranti personali.

Il tema del campare subissando
complessi femminili gestionali
magistra con ritorni investiganti
di donne questionanti mica male.

———

4 settembre 2020

Cambiare riconoscere variare
stabilendo estendendo limitando
esplorando i bisogni controllati
con dati di statistiche alternanti.

Sfottendo gli avversari tralasciati
con serietà leggera accostumata
ritornando al futuro sedimento
dell’oltre trapassato immaginato.

———

5 settembre 2020

Fiducia nella vita è gentilezza
che occorre praticare e migliorare
con gli altri con le altre con il caso
che capita variando e compitando.

Il potere di esistere dovere
impone di persistere campando
con voglie disvoleri contro-voglie
passioni meraviglie soluzioni.

Con l’oro delle regole impiegate
la vita si arricchisce migliorando
i tempi le passioni le funzioni
l’andare il continuare ritornare.

———-

6 settembre 2020

La meraviglia del linguaggio è un’esca
che impone nella vita acquisizioni
conoscere sapere rinnovare
cambiare ricambiare continuare.

Subire tralasciare ritrovare
con gli altri con le altre poco tanto
per fare per disfare per rifare
i campi inventariati del campare.

L’inutile dell’utile rinnova
cercando ricercando compitando
le voglie contro-voglie dire fare
il giusto dell’ingiusto compilando.

———–

8 settembre 2020

Cambiare riconoscere variare
stabilendo estendendo limitando
esplorando bisogni controllati
con dati di statistica alternati.

Sfottendo gli avversari tralasciati
con serietà leggera accostumata
ritornare al futuro sedimento
dell’oltre trapassato immaginato.

L’inutile dell’utile marcare
cercando ricercando compilarlo
le voglie contro voglie dire fare
il giusto dell’ingiusto migliorando.

———-


 10 settembre 2020

La poesia impossibile stravince
nel secolo di morte per la vita
rigetta le parole butti nuovi
stravolge la speranza e la riforma.

———

11 settembre 2020

Lo sforzo di capire mi attanaglia
con gli altri con le altre con me stessa
ben poco il molto troppo riducendo
per vivere nell’oltre meraviglia.

Gli obbrobri del campare rivoltati
nel centro di Milano sbalestrato
mi allegrano l’inverso producendo
con calma con pazienza godimento.

La lettura d’un libro intriga-tempo
da un’amica con gioia refilato
mi rende sediziosa discrepante
nel gioco della vita sollazzante.

———–

12 settembre 2020

Tra le stelle infinite sulla terra
che gira da pianeta intorno al sole
la vita nasce cresce campa muore
cambiando migliorando peggiorando.

Con i pesci le piante gli animali
con il cibo il respiro le emissioni
le voglie contro-voglie dire fare
la lingua la scrittura le maniere.

La lettura di libri occupazione
evolve il mio campare apprendimento
l’inoltro variegato mi sospinge
a dire condividere narrare.

———

13 settembre 2020
L’olocausto interdizione Con Paola ed Alessandra mie nipoti
che non si conoscevano ho pranzato
la vita meraviglia mi rintocca
con l’oltre che continua a variegare.

Ho letto “L’olocausto inquisizione”
con le torture i morti le rovine
le stramberie le fiamme le magie
le voglie contro-voglie dispiegate.

La cura medicale senza tasse
perlustro per le orecchie Tomatis
sperando di avallarla sanamente
con calma con pazienza buonumore.

———

18 settembre 2020

Sono contro le guerre e le uccisioni
le violenze le rabbie le percosse
le letture di libri informa tempo
continuando con calma a praticare.

Tirare avanti e indietro seguitando
le serque in mutamento a poetare
perché sì perché no la vita evolve
le voglie contro-voglie manierando.

L’evoluzione della vita umana
persegue col linguaggio accrescimento
sapere non sapere variegare
cambiare ricambiare rilassare.

———-

18 settembre 2020
Compiuti novant’anni Compiuti novant’anni andare avanti
con calma con pazienza buonumore.
Sarà quel che sarà, la vita va
con voglie contro-voglie disamori.

Coi pensieri degli altri e con i propri
si cambia si continua si ricorda
s’inventa un pochettino si ripete
con sei vocabolari s’imperversa.

Uffa stufa maneggi da baruffa
non voglio litigare né evitare
oggi ieri domani post-domani
e un giorno nuovo dopo forse ancora.

———–

28 settembre 2020

Il metodo è il silenzio meraviglia
che dà ritmo alle immagini ricordo
scandendo nel profondo ritmo e suono.
Per le foglie cadute l’esperienza
cerca un fine comune ai butti nuovi
che renda compartecipe l’andare
di ciascuno diverso vecchio e nuovo.
La fiducia speranza alla fortuna
ricongiunge la vita nel destino.

———-

05 ottobre 2020
Comprendere vuol dir benevolenza Comprendere vuol dir benevolenza
per sé stessi e tolleranza agli altri
evitando rifiuti offuscamenti
del fragile sé stesso scomodato.

L’inimicizia dall’interno offusca
intolleranti propensioni avulse
il proprio dire fare rigirando
su gli altri per conflitti da schivare.

Il proprio bene fare ricercare
coi limiti gli ingorghi le funzioni
arginando le voglie disvolute
i nemici cercando di evitare.

———–

7 ottobre 2020

La mia vita complessa variegata
allignata nell’ombra controluce
con tre premi poetici ignorati
continuo con pazienza a stralunare.

Ombreggiare il passato futuribile
vuol dire dargli senso forza impegno
coi libri sul futuro procurati
da un nipote inventato caro amico

le ombre nel silenzio danno idee
che insegnano a capire e conversare
ospitando pochissimi ogni giorno
per pranzo col silenzio e il verde fuori.

———-

8 ottobre 2020

Vola dentro il cielo

Serve un punto d’appoggio per far leva
e sollevare in alto il dire e il fare.
tanti punti d’appoggio è un movimento
di tessuto intrecciato mongolfiera
per l’idrogeno l’elio o l’aria calda
difficili da usare e reperire
che scoppia si precipita s’incendia
ma vola dentro il cielo e si squaderna
con canzoni parole voci suoni.

———

15 ottobre 2020

Un libro imprecisato sto leggendo
con traduzione inglese scombinante
e l’azzurro del cielo senza nubi
da guardare in poltrona sola in casa.

Una retrospettiva inglesizzata
mal titola l’impresa passatempo
che pratico con pause gira-stanze
tappetate calzata senza scarpe.

Umanizzarsi al meglio forse chiede
il libro strampalato che leggiucchio
con proverbi con frizzi con i lazzi
documentanti di sé stesso andante.

———-

27 ottobre 2020

La vita che si cambia meraviglia
bisogna con pazienza incrementare
la fortuna sfortuna ogni giornata
occorre finché dura avvalorare.

I premi le fortune le sanzioni
le voglie contro voglie le passioni
le noie i vituperi le sventure
varieggiano l’inoltro incrementato.

Nel centro di Milano mi arrabatto
variando ripetendo continuando
finendo riprendendo trasmutando
crescendo decrescendo conservando.

———-

2 novembre 2020
Rivestire la pelle abitazione
con la lana la seta col cotone
mentre la vita campa in qualche modo
con prigioni torture poca gioia.

l’uguaglianza dei sessi è una chimera
con le prostituzioni e gravidanze
che disuguaglia ovunque volizioni
obbligando sforzando obliterando.

Con l’uso delle mani e col cervello
la vita degli umani si sviluppa
con voglie contro voglie apprendimenti
con pudicizia lussuriosa avulsa.

——–

03 novembre 2020
La lettura di libri è un mio viaggiare La lettura di libri è un mio viaggiare
che pratico vecchissima con cura
nel centro di Milano dove nacqui
che intendo avvalorare e ricordare.

Gli inversi del sonetto ricordare
vecchissima è un valore da varare
nell’oltre che continua a variegare
cambiando ricambiando migliorando.

———-

07 novembre 2020
A Siri con amore
Ho letto “A Siri con amore” storia
la vita di un autistico narrante
di macchine gentili frastornanti
da madre con passione raccontata.

La scelta nella vita è una questione
che occorre continuare a praticare
vivo in casa vecchissima accudita
con libri memoriali procacciati.

L’avanti con il retro mi convoglia
nell’oltre da inventare e migliorare
la nascita e la morte religione
impone con il fare e col disfare.

———-

10 novembre 2020

La fine del principio discolora
le voglie contro voglie le passioni
l’andare ritornare memorare
la vita nasce muore si colora.

La ritmica del dire verseggiare
carpisce rubricando dire fare
perchè sì perchè no perchè è così
tira avanti procedi finchè dura.

il meglio contro il peggio avvalorando
l’ignoto poco giusto lasciar stare
la vita che va avanti e torna indietro
bisogna riconoscere e smaltire.

———-

17 novembre 2020

Annidarsi esternarsi palesarsi
nell’oltre ricordando rinnegando
perché sì perché no perché magari
partire ritornare mai andare.

Il nido religioso precettato
lingueggia nell’inoltro tacitando
dispregi noncuranze disistime
reverendo onorando rispettando

Civiltà liberale è diligenza
nel fare nel rifare ricambiare
sapendo non sapendo migliorando
voltando rivoltando conservando.

———-

18 novembre 2020

LA STRETTA DEL SENTIERO
La stretta del sentiero scorciatoie
bisogna valutare e conservare
si riescono a seguire e praticare
nell’oltre che continua migliorando.

I vincoli finanze riformate
da destra e da sinistra criticate
per il troppo ed il poco valutato
accentrando nel giusto dire e fare.

La vita che va avanti e indietro
bisogna campicchiando valutare
i vecchiardi e i neonati ammonticchiati
nell’oltre che continua sperequando.

———-

21 novembre 2020

Sulla terra che gira intorno al sole
tra le stelle infinite mi arrabatto
la rotta planetaria ricercando
con barcheggi amichevoli varati.

La civiltà politica è una solfa
spadroneggiante da affrancare e sfare
nell’oltre che continua navigando
con gli altri con le altre quietamente.

La breccia spaccatura dire e fare
bisogna predisporre e valutare
nel meglio con il peggio rivoltato
la barca della vita navigando.

———

23 novembre 2020

Nel centro di Milano al quarto piano
con la vista del Duomo nel silenzio
tentazione del muro evitamento
mi sembrano lezioni sorpassate.

Con lunga psicanalisi sfasata
non ricordo più niente precisato
tutto è vago passato trapassato.
vecchia e stanca col Duomo e coi piccioni.

Leggo scrivo racconto mi arrovento
tra gli alberi e i piccioni mi arrovello
la rabbia delle donne leggiucchiando
aiutata seguita manierata.

———-

27 novembre 2020

Né lusso né risparmio è il mio campare
vivo serenamente leggiucchiando
nel centro di Milano al quarto piano
che neppure esisteva quando nacqui
con la vista del Duomo nel silenzio.

———-

30 novembre 2020
Compiuti novant’anni Compiuti novant’anni andare avanti
con calma con pazienza con coraggio
la vita che continua praticando
con gli altri con le altre avanti indietro.

Con guerre epidemie con cure e crucci
con drammi melodrammi enfatizzati
leggendo leggiucchiando enfatizzando
scandendo borbogliando enfatizzando.

Lo zelo degli umani lingueggianti
diligente solerte laborioso
macchinoso complesso elaborato
bisogna con pazienza premurare.

———-

04 dicembre 2020
Per mio fratello Mio fratello che soffre mi ha donato
spessissimo il piacere di esser viva
la follia non nascosta permettendo
di esprimer a me libera senziente.

E’ stata un’avventura straordinaria
uscir dalla follia senza celarla
con prima dell’analisi l’aiuto
di amici intelligenti da ospitare.

Andar contro corrente a mio fratello
piace ancora malgrado non sia stabile
spero che riesca ancora a continuare
un pochettino almeno in letto stando.

———-

5 dicembre 2020

I conti con la vita e con la storia

è il prezzo del futuro da pagare

per le donne e per gli uomini che vogliono

salvare con sé stessi la memoria

il piacere del vivere nell’essere

tradizionali e nuovi lingua e gente.

———-

7 dicembre 2020

Leggere un libro al giorno è un mio campare
vecchissima nel centro di Milano
con l’aiuto di amici trova testi
che ospito per pranzo con piacere.

Fallimento di Neta con Arjun
è un game over cultura e società
che dopo trenta pagine tralascio
pensando di rileggere Alighieri.

———

10 dicembre 2020

Il metodo è il silenzio meraviglia
che dà ritmo alle immagini ricordo
scandendo nel profondo ritmo e suono.
Per le foglie cadute l’esperienza
cerca un fine comune ai butti nuovi
che renda compartecipe l’andare
di ciascuno diverso vecchio e nuovo.
La fiducia speranza alla fortuna
ricongiunge la vita nel destino.

———–

11 dicembre 2020

La mitica esattezza è una chimera

che conduce l’invidia nella fede.

La debolezza fragile e perversa

rovescia sul nemico col sospetto

la propria mal-potenza senza limiti.

Trovare l’uguaglianza dei valori

nell’astratto e concreto dire e fare

è la sopravvivenza del fantastico

che dà fiato alla vita e che innamora.

———-

12 dicembre 2020

Sperare respirare migliorare

esprimendo l’esistere che siamo

con gli altri con le altre vivacchiando

opponenti conversi ben partecipi.

Capire i propri limiti e varcarli

cercando di comprendersi e avanzare

un possibile oltre convogliando

in qualche modo avanti se si riesce.

———-

16 dicembre 2020

Aver delle ragioni e dei problemi

è quello che mi serve inventariare

per vivere tranquilla senza noie

con tantissimi anni sola e stanca.

Le scoperte continue inaspettate

dell’essere non essere stimati

con spazio voglia tempo mal pensabile

che rende compiacenti e inevitabili.

Non cercar l’oltre molto accontentarsi

di quello che succede e non succede

rendendolo piacevole gaudente

un pochettino sempre avanti e indietro.

———

17 dicembre 2020

Non si può fare tutto, la fontana

ha limiti di getto e di capienza

strabordare dissesta e toglie acqua

invece di donarla fa pantano.

Non chiudersi in recinti stare in piazza

con attenzione ai limiti del troppo

del pochissimo e al nulla che si svaria

nell’incubo montagna di rifiuti.

———-

17 dicembre 2020

LA VITA CHE CONTINUA
La vita che continua con la morte
bisogna calcolare e meditare
pensando a chi ci ha messo al mondo vivi
e a quelli che morendo lasceremo.

Sperare respirare migliorare
esprimendo l’esistere che siamo
con gli altri con le altre vivacchiando
opponenti conversi ben partecipi.

Capire i propri limiti e varcarli
cercando di comprendersi e avanzare
un possibile oltre convogliando
in qualche modo avanti se si riesce.

———

18 dicembre 2020

Un uomo disamato è un malaffare
è un fiore senza api che lo sciamino
un frutto senza terra che l’accolga.
Un po’ d’acqua ritorce la speranza
e un pezzetto di terra la ravviva.

———

20 dicembre 2020

Con le stagioni cambiano i colori

delle farfalle e gli abiti degli uomini;

e l’epoca, e i misteri, e la natura

che sono sempre uguali e da indagare

adagio, uno alla volta, con pazienza

dentro il ritmo del tempo quotidiano.

———-

22 dicembre 2020

Le idee sono fiammate senza legna

una palla di carta che s’incendia

con bisogno di cura e combustibile

per diventare oggetto voglia vita.

Un oggetto che cambia le abitudini

e diventa speranza di riscatto

toglie il fiato spaventa rende stanchi

ma la fortuna ha il ciuffo solo avanti

e bisogna afferrarla, dietro è calva.

———

24 dicembre 2020

La poesia si arrampica

La poesia si arrampica e protesta
cercando di capire variegando.
È fantasia non obbligo
o diritto è libertà di luce buio ombra
è voglia di giocare con le stelle
i passeri i piccioni le formiche
che la città non nega alla pazienza
di chi riesce fermandosi a guardare.

———-

24 dicembre 2020

Senza senso di origine e radici

le dottrine fallite hanno lasciato

la storia a troppa Europa e la memoria

barcollante tra oriente e l’occidente.

Il bisogno di avere possedere

d’ingozzarsi di cibo oggetti tecnica.

Il correre rincorrere trascorrere

ricominciando sempre corri ancora.

Nella quieta Milano una panchina

mi ridà la parola e le radici

nel silenzio degli alberi e del cielo.

———-

26 dicembre 2020

Il piacere il sapere e la ricchezza

bisogna riconoscere e capire

nei valori coi limiti e l’azzardo

della diseguaglianza col diverso.

Non pretendere troppo ma non meno

del possibile giusto raggiungibile.

Evitare le guerre e le vendette

ma non perdere rami foglie e fiori

lasciandoli strappare senza frutto.

———-


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Unisciti ad altri 156 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: