Archivio per settembre 2017

FUORI CONTROLLO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Densa, veloce, surriscaldata, contraddistinta da ineguaglianze e iniquità. È l’età dell’Antropocene, il segno indelebile dell’umanità sul pianeta. È la globalizzazione – ma non come la conosciamo. Thomas Hylland Eriksen dà nuova linfa alla discussione intorno alla modernità globalizzata, adottando l’approccio antropologico nell’analisi di tre crisi interconnesse: ambientale, economica e identitaria. Se è vero che queste crisi sono globali per ampiezza, vengono però percepite e subite a livello locale, e sono moltissime le contraddizioni che sorgono tra le forze di standardizzazione dell’età dell’informazione del capitalismo globale e la natura socialmente stratificata delle vite individuali. Se il globale è di fatto ingovernabile, una possibile forma di opposizione consisterà per l’autore nell’individuare tattiche e interventi legati a congiunture e contesti locali: resistenze e strategie di sopravvivenza che possono invertire il corso di un mondo in crisi e prossimo alla catastrofe. Coniugando i metodi etnografici e comparativi dell’antropologia con materiali storici e sociologici (dall’economia politica alla biofisica ecologica) – e considerando temi quali il consumo di energia, l’urbanizzazione, la gestione dei rifiuti, la mobilità umana e la diffusione delle tecnologie d’informazione-, “Fuori controllo” offre una prospettiva nuova rispetto alle drammatiche urgenze della contemporaneità.”

FARE FINTA DI NULLA
Tutto è strano diverso imprecisabile
pericoloso assurdo mal pensabile
che vuol dire sapere qualche cosa
mai prima formulabile dicibile.

Parlare con pochissimi è un sistema
che serve a controllare il dire e il fare
rimanendo tranquilli a inventariare
l’accadere precipite solerte.

Fare finta di nulla confortando
aiutando cercando sistemando
nella tranquillità restando avulsi
pur continuando a esistere facendo.
24 settembre 2017

CALIGOLA – DIETRO LA FOLLIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Beveva perle dissolte nell’aceto e mangiava cibi cosparsi d’oro, con feroce crudeltà infieriva sui senatori romani, teneva un bordello nel proprio palazzo e non si asteneva dall’avere una relazione incestuosa con la sorella. Convinto di possedere natura sovraumana, impose ai suoi contemporanei di onorarlo come un dio. Gli storici antichi hanno dato a tutto questo una spiegazione: era pazzo. Ma le cose, spiega Aloys Winterling, ordinario di Storia antica e Antropologia storica all’università di Friburgo, sono molto più complicate.”

IL POTERE LA MORTE
Il potere la morte i falsi amori
il lusso impastoiato ereditario
l’esibizione l’odio le vendette
le violenze sessiste impaludate.

La nascita la morte le fortune
le invenzioni precipiti moleste
le feste cadenzate coi digiuni
un posto con decesso puzzolente.

Diventare divini impelagarsi
di danaro potere voglia brame
e paure molteplici converse
sesso e gloria impassibili perverse.
24 settembre 2017

IL RAZZISMO ITALIANO E L’ATTACCO A SPINOZA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho letto: “IL RAZZISMO ITALIANO E L’ATTACCO A SPINOZA” con il testo di Sossio Giametta. “IL DUELLO DI SCHOPENAUER CON SPINOZA SUL PROBLEMA DEL MALE” “Dopo le leggi razziali emanate in Italia nel 1938, uno dei bersagli del regime fascista fu Spinoza, filosofo di origine ebraica. A Milano scoppiò una polemica proprio intorno all’opera di Spinoza, che venne riportata da “La Vita Italiana”, la vera rivista razzista allora circolante, e ora, per la prima volta, quella parte che riguarda il pensatore viene pubblicata con la tesi pro e contro l’opera del pensatore. (Armando Torno) ”

IL BENE CON IL MALE
Io non voglio sapere e non sapere
la verità precipite moderna
nell’infinito enorme che ci attornia
e il pochissimo minimo indicibile.

La razza religione è una sutura
che nasce con la morte nel linguaggio
la fede la credenza l’inversione
aiuta a destreggiare e manomettere.

Il bene con il male voglia senso
oblitera l’incanto confusione
difficile è capire e non capire
ma la lingua ci tocca e ci scombina.
23 settembre 2017


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 92 follower

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.