Archive Page 2

IL NUOVO MURO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL NUOVO MURO di Michail Gorbacev. “Dopo le sue dimissioni dalla carica di presidente dell’Unione Sovietica, Michail Gorbacev ha rinunciato a intervenire direttamente nella politica russa, ma non ha trascorso un solo giorno lontano dalla vita pubblica. Con la sua Fondazione di studi, ha continuato a riflettere sulle questioni internazionali con articoli, interviste e conferenze, rispondendo alle sollecitazioni che riceve da numerosi Paesi. A trent’anni dall’avvio della perestrojka, analizza, in questo libro, lo sviluppo e le conseguenze di quel grande esperimento che cambiò per sempre la geografia europea: la dissoluzione dell’URSS, la transizione post-comunista, il default, l’ascesa di Putin. Gli argomenti del «nuovo pensiero» sono esaminati negli scambi di idee con i maggiori leader del nostro tempo e nel confronto con le inquietudini del mondo globalizzato, dalla situazione ucraina alla gestione del potere da parte di Putin, dal terrorismo alla questione ambientale. Accanto alle considerazioni politiche non mancano i ricordi personali, dove compaiono la figura del padre, le esperienze infantili e l’amore per la moglie Raisa. Una grande lezione da uno statista che ha inciso profondamente sul processo storico del Novecento e che continua a ricordarci che «la Storia non è un destino», ma il frutto delle nostre scelte.”

LA POLITICA INCOMBE

La vita si arzigogola e continua
procedendo all’inverso avanti andando
tutto cambia si aggrega si disfoglia
precipitando inverso conguagliato.

Aumentati a miliardi inventariati
con dire fare avere scombinati
asseriti disgiunti impelagati
che occorre riconoscere e smaltire.

La politica incombe e si squaderna
bisogna limitarsi e stare quieti
praticando un ben fare tacitato
nell’utile asserito e propagato.
5 maggio 2018

KAFKA SOGNATORE RIBELLE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

KAFKA SOGNATORE RIBELLE di Michael Lowy. “Nelle opere di Kafka bisogna muoversi con prudenza e circospezione, ci ammonisce Walter Benjamin. Ecco perché Michael Löwy ci fornisce un filo rosso in grado di guidarci nel labirinto kafkiano. E questo filo rosso è la sua passione antiautoritaria, la sua coerente insubordinazione verso qualunque autorità, a partire da quella paterna. Non si tratta però di una coerenza teorica – anche se questa attenta biografia evidenzia i suoi contatti con l’anarchismo praghese – bensì di una sensibilità, di un atteggiamento esistenziale presente in tutta l’opera narrativa, che ci consente di cogliere la sua dimensione poeticamente sovversiva. Non è dunque un caso se Kafka, insieme a Camus, è considerato uno dei maggiori scrittori libertari del Novecento.”

SOGNARE RIBELLARSI
Sognare ribellarsi stare quieti
percepire il possibile e variarlo
mantenendo costante l’impossibile
che continua a mutare allucinando.

Per moltissime cose nel pochissimo
si riesce a sgarbugliare impedimenti
precisando cambiando variegando
l’inoltro che ritorna a princisbecco.

Non protendere scindere svisare
l’incredibile inverso ma accettare
l’avvento prosternato che strimpella
all’indietro converso rimpolpato.
4 maggio 2018

Mente locale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mente locale di Franco La Cecla. L’abitare è una continua e attiva interazione dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, un’attività pari per ricchezza e implicazioni a quella del linguaggio. La “mente locale” è una conversazione ininterrotta tra noi e i luoghi, che La Cecla ritrova tra i pescatori siciliani ma anche nelle poesie di Borges su Buenos Aires, nella religiosità indiana ma anche nelle descrizioni di Parigi fatte da Perec: mappe mentali che consentono di elaborare un’antropologia dell’abitare.”

Non cercare il mercato né il denaro
accettando l’inverso agglomerato
che precipita incombe si rinnova
ricambiando l’opposto avvantaggiato.

Il denaro che aggrega e disaggrega
diventa un mercimonio da placare
che sfugge all’impossibile e smaniglia
felicemente dando la pariglia.

La paglia con il fieno e le fontane
dà vita animalesca disumana
discrepando l’inverso inventariato
che occorre riconoscere e fuggire.
4 maggio 2018


Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 112 follower

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.