Archivio per gennaio 2013

La fatica di vivere e morire

Tata Ferrero

  • La fatica di vivere e morire
  • bisogna accondiscendere e subire
  • un altro giorno ancora un’altra notte
  • continuare partecipi a narrare.
  • .
  • Il dolore dispotico imperversa
  • distruggendo la voglia e la passione
  • bisogna sopportare non indulgere
  • e ridere aiutare confortare.
  • .
  • Tanti giorni svagati è la salute
  • al servizio degli altri da salvare
  • sopportare calmare ricercare
  • il dolore degli altri vilipendio.
  • .
  • Par proprio una scemenza dire e fare
  • vivere è una semenza frutto e fiore
  • distorcere l’incanto femminile
  • dovere vituperio mala sorte.
  • .
  • Ho ancora tanti meriti e visioni
  • da torcere piegare convertire
  • vituperio del nulla da salvare
  • con forza con coraggio buona fede.
  • .
  • Disperare Milano è un putiferio
  • convogliare i disastri per varcarli
  • può succedere forse nell’andare
  • con calma con pazienza buona fede.
  • .
  • Quanti impegni per gli altri da salvare
  • desideri di vita donnamorte
  • la fortuna la lingua tradizione
  • il futuro bisbetico ma sano.

La poesia che gioca con l’inconscio

Tata Ferrero

Nel Chiostro del Piccolo Teatro hanno discusso ieri sulla Matematica e il Panico. Per la matematica occorre ispirazione, come per la poesia. L’inconscio fugge la logica e sopravvive alla paura capendo e inventando il mondo nuovo.

La poesia che gioca con l’inconscio

nel profondo molteplice ben fare

incomprensibilmente snocciolata

negli arbusti cresciuti sotto bosco.

.

Esiste anche l’inconscio irrazionale

che disfa le parole e le collega

nell’oltre del passato trapassato

ritmando la grammatica violata.

.

Calcolare l’inconscio è un mal destino

il progresso dei numeri è fortuna

coi limiti gli attriti il troppo oltre

che bisogna con forza evidenziare.

Volteggio disperato troppa cura

Ho letto, senza fissare mai l’attenzione: “Seneca per i manager – Da un classico dell’antichità aforismi, massime e sentenze a uso della vita moderna nelle aziende e fuori” a cura di Georg Schoeck. Seneca male educò Nerone, che lo costrinse a suicidarsi.

  • Volteggio disperato troppa cura
  • e passione inibita mal compresa
  • dissestare da quiete falso impegno
  • raccogliendo nel poco il molto troppo.

Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 92 follower

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.