Archivio per marzo 2016



I sogni che voltano pagina

Ho letto: “I sogni che voltano pagina” di Jean-Michel Quinodoz. “Ho fatto un sogno folle, non ne uscirò mai.” Certi sogni spaventano i pazienti perché sembrano testimoniare un passo indietro nella terapia. Invece sono spesso il segno di un progresso, dato che rivelano la struttura dei fantasmi dell’inconscio alla base del problema del paziente, consegnando le chiavi per la soluzione. Quinodoz li chiama “i sogni che voltano pagina”, mettendo in luce la necessità di integrare l’approccio classico all’interpretazione dei sogni e richiamando l’attenzione su uno degli aspetti più importanti della fine dell’analisi.”

  • Cos’è la poesia che attorce i sogni
  • e li rende proficui e tendenziosi
  • a me è venuta tardi con l’amore
  • che è esploso per la morte oltre la vita.

Eccentrici

Ho letto: “Eccentrici” di Geminello Alvi. “Occhialuti alchimisti rovinati dall’assenzio, lottatori che combattono contro le tigri a pugni nudi e si convertono poi all’ascetismo per soggiogare ben altre belve, temerari aeronauti che atterrano sul tetto dei grandi magazzini di Parigi, generali cosacchi buddhisti, digiunatrici poliglotte, trasvolatori infelici, inventori di cannoni eterici, pittori monocromi devoti a Santa Rita. Da Cary Grant a Lovecraft, da Salgari a Pancho Villa e a Buster Keaton, i quarantadue personaggi raccontati da Alvi sono stravaganti e folli, certo, ma soprattutto sono uomini e donne che fremono per l’ansia di inseguire la vita e vi si perdono, mostrandone l’infinita varietà e potenza.”

  • Mi aiuta il mio pensiero senza fede
  • il mio andare sicuro senza appigli
  • fuori dal perbenismo aggiusta scogli
  • il mio virare strambo al meno peggio.

L’arte di buttare

Ho scorso: “L’arte di buttare – Come liberarsi delle cose senza sensi di colpa” di Nagisa Tatsumi. “Dopo un periodo di ricchezza e di accumulo, sperimentato nel boom degli anni ’60-’70, i giapponesi hanno vissuto una fase di contrazione e di distacco dal consumismo, accompagnata dalla necessità fisica di liberarsi degli oggetti inutili che soffocavano le loro minuscole abitazioni. Buttare via, però, si rivela un’operazione difficile perché si scontra con il valore antico del riutilizzo che, a ogni scarto, fa dire a una voce interiore: «Che spreco!». L’arte di buttare indaga i meccanismi psicologici della riluttanza ad abbandonare le cose, aiuta a superare i sensi di colpa e illustra i principi di base e le tecniche che aiutano a mollare la presa. Inoltre, sensibilizza i lettori sulla necessità di attuare una selezione drastica già nel momento degli acquisti, così da spezzare all’origine il circolo vizioso dell’acquistare/buttare. È grazie a Nagisa Tatsumi che il Giappone si è salvato dalla crisi economica che lo stava attanagliando. Il suo capolavoro L’arte di buttare è il libro che ha dato origine al fenomeno del riordino, facendo di lei una guru per i suoi connazionali. Ora il suo messaggio arriva a liberare anche le società occidentali dalla sindrome dell’accumulo. Carte, riviste, alimentari, cd, vestiti, regali… sono oggetti ‘molesti’ fin dal primo momento e in realtà potrebbero essere buttati via subito. Invece ci autoconvinciamo che conservarli ‘per adesso’ ci solleva dai sensi di colpa conseguenti al doverli gettare.”

  • Il nostro essere troppi oggi al mondo
  • bisogna calcolare e fronteggiare
  • con impegno per tutti e meno cose
  • da consumare rompere variare.

Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Twitter – orettapoesia

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 150 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.