Archivio per settembre 2015



Con parole precise – Breviario di scrittura civile

Ho letto: “Con parole precise – Breviario di scrittura civile” di Gianrico Carofiglio. “Con parole precise più che un titolo è una risposta. Una risposta sintetica e frontale alla domanda: come bisogna scrivere? Dicendo “con parole precise” non si indica una qualità, ma un modo. Un modo di argomentare, di comunicare, di esprimersi. Come? Con parole precise. Un po’ come dire “ad alta voce”. E con la sua inconfondibile voce, Gianrico Carofiglio ci propone un decalogo, un prontuario, un breviario (questa è la parola precisa) della scrittura onesta, coltivata, democratica: in una parola, civile. Ci spiega perché tanti testi giuridici – ma anche politici, burocratici, aziendali – sono scritti male. Ma soprattutto ci spiega come fare a scrivere bene. Contrapponendo, all’astratta e compiaciuta opacità di certa lingua delle istituzioni, la concretezza di una scrittura sobria e attenta. Una scrittura bella: dunque più efficace e più persuasiva. Perché scrivere bene ha un’attinenza diretta con la qualità del ragionamento. Implica chiarezza di idee da parte di chi scrive e provoca in chi legge una percezione di onestà. »

  • Ciascuno è una persona differente
  • una svolta una nube un proseguire
  • diverso nel contiguo che si infiora
  • del suo vivere oltre che persegue.

Poesia e sogni

Io non sogno mai. Affronto le difficoltà con poesie scritte di getto. Ieri ho scritto.

  • Reagire con calma
  • .
  • Reagire con calma garbo gioia
  • ai trucchi le furbizie le sfortune
  • nel viaggio della vita avanti indietro
  • che continua ogni giorno notte sera.
  • .
  • I moltissimi anni sopportare
  • coi limiti gli intralci le prebende
  • i ricordi perduti le memorie
  • le voglie del dovere intralcio amore.
  • .
  • Non inquietarsi mai per le pretese
  • degli altri ma ignorarle se contrarie
  • diverse reazioni ammonticchiate
  • costruiscono voci idee parole.

La storia segreta dell’impero americano

Ho sfogliato spesso leggendo: “La storia segreta dell’impero americano” di John Perkins. “John Perkins torna alla riflessione sull’impero globale e sulla base economica che lo sostiene, le corporation statunitensi. Analizzando quattro zone calde del pianeta – Asia, America Latina, Medio Oriente e Africa – grazie alle testimonianze di collaboratori «pentiti» delle multinazionali, attivisti, politici e vittime dello sfruttamento, Perkins denuncia le responsabilità del governo americano e di organismi come il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale nel creare una crisi geopolitica ed economica della quale beneficiano soltanto pochi privilegiati.
Ma se la corruzione, l’instabilità, l’ingiustizia sono ormai pratiche dominanti, le storie di chi le combatte dimostrano che c’è spazio anche per immaginare un pianeta diverso. «Non troverete del catastrofismo in queste pagine», avverte Perkins. «Poiché siamo stati noi a creare i nostri problemi, possiamo anche risolverli». La storia segreta dell’impero americano è un libro allarmante ma non privo di speranza, dedicato a quanti si impegnano a costruire «un mondo stabile, sostenibile e pacifico».

  • Cambiare ricambiare indovinare
  • decidere imparare render conto
  • disdire proseguire ricordare
  • il mondo trapassato in bene e in male.

Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Twitter – orettapoesia

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Segui assieme ad altri 140 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.