Archivio per settembre 2013



La vita degli umani é una scogliera

Ho letto: “Cultura” di Marco Aime. “Di “cultura” nel tempo sono state date definizioni diverse, per tentare di imbrigliare un concetto così deformabile. Eppure viviamo di cultura e la invochiamo spesso. Ma noi europei paghiamo ancora un prezzo molto alto per il modo tutto nostro che abbiamo di considerarci al mondo, da uomini bianchi, occidentali, avanzati e vincenti. Per prendere le distanze da questo eurocentrismo, l’antropologia ha dovuto fare sforzi enormi, in decenni di studi sul campo, per avvicinare e comprendere “dall’interno” le migliaia di culture che condividono con noi il pianeta. Ne abbiamo ricavato una lezione di modestia e un arricchimento impensabile anche solo una generazione fa.”

  • La vita degli umani é una scogliera
  • di arboreschi coralli
  • che si uniscono e accalcano stringendosi
  • come arbusti intrecciati
  • sempre nuovi e diversi anche se sembrano
  • quasi simili e uguali
  • Il continuo cambiare le parole
  • rinnovandole insegue
  • per legare al presente le ragioni
  • del domani e dell’ieri

Non è filosofia la psicanalisi

Ho scorso: “Freud e Mussolini – La psicoanalisi in Italia durante il regime fascista” di Roberto Zupperi. ” Perché Sigmund Freud, fondatore della psicoanalisi, decise di firmare una dedica molto compromettente a Mussolini, il capo del fascismo italiano, il dittatore che non esitava ad eliminare i suoi oppositori, ricorrendo in qualche caso alla misura estrema dell’omicidio? Questo libro risponde a questa domanda, spiegando perché Freud sottoscrisse la sua dedica e come non fosse servita a niente…….La campagna antifreudiana coinvolse ovviamente anche i pochi psicoanalisti italiani, che sopravvissero fortunosamente alla persecuzione fascista, finché nel 1938 le leggi razziali non misero a tacere anche loro.”

  • Non è filosofia la psicanalisi
  • che non vuole sapere ma curare.
  • È scienza dell’amore che la logica
  • cerca spesso negando di fuggire.

Si copia capta scippa ci si appropria

Ho scorso: “Finanzcapitalismo – La civiltà del denaro in crisi” di Luciano Gallino. “Mega-macchine sociali: sono le grandi organizzazioni gerarchiche che usano masse di esseri umani come componenti o servo-unità. Esistono da migliaia di anni. Come macchina sociale, il finanzcapitalismo ha superato ciascuna delle precedenti, compresa quella del capitalismo industriale, a motivo della sua estensione planetaria e della sua capillare penetrazione in tutti i sottosistemi sociali, e in tutti gli strati della società, della natura e della persona…… Il denaro viene impiegato, investito, fatto circolare sui mercati allo scopo di produrre immediatamente una maggior quantità di denaro. In un crescendo patologico che ci appare sempre più fuori controllo.”

  • Si copia capta scippa ci si appropria
  • omologando quanto più si può
  • per rifiutare quanto non si può
  • nella competizione ladri invidia
  • del libero mercato arraffa truffa
  • che per la dittatura del denaro
  • fa la democrazia demagogia
  • e tutto catalizza nella media
  • degli esseri casistica statistica.

Poesie d’autore online

Benvenuti nel nuovo blog di Poesie d'autore redatto da Oretta Dalle Ore, che scrive poesie da mezzo secolo, è in internet dal 1996 ed editrice dal 2003. Oretta ha recitato poesie con successo in Svezia, Iran e Germania.

Scrivete a oretta@oretta.it

Oretta pubblica anche un blog di poesie tradotte in inglese.

Potete anche accedere al vecchio blog.

Buona lettura!

Categorie

Potete ricevere aggiornamenti al sito automaticamente. Inserite il vostro indirizzo email (e si può cancellare in qualsiasi momento).

Unisciti ad altri 156 follower

Archivio

Wordpress
Amministra il sito

Poesie Oretta
Poesie scritte da Oretta Dalle Ore
© Copyright 2003 - 2009
Tutti i diritti riservati.